Volkswagen Tuareg

Co. Mo. Do. (Cooperazione Mobilità Dolce): a Roma la Conferenza Nazionale "Rigenerazione di luoghi, beni culturali e paesaggi da vivere in mobilità dolce"

L'incontro si terrà il 20 febbraio e vedrà l'intervento dell'Avvocato Alessandro Silvestri, Presidente Nazionale Fitetrec-Ante

_2017/co_mo_do_cooperazione_mobilita_dolce_roma_fitetrec_ante.jpg
Conferenza Nazionale Co.Mo.Do., Cooperazione Mobilità Dolce a Roma il 20 febbraio nella Sala Nilde Iotti Camera dei Deputati con relatore e ad intervenire l'Avvocato Alessandro Silvestri Presidente Nazionale FITETREC-ANTE per il Turismo Equestre ed il mondo dei cavalli.
 
La Conferenza annuale di Co.Mo.Do. a Roma “Rigenerazione di luoghi, beni culturali e paesaggi da vivere in mobilità dolce” è occasione per un approccio innovativo e culturale verso un tema fondamentale come la mobilità dolce per il turismo nel Bel Paese. L’appuntamento, che riveste un carattere culturale e sociale di sicuro interesse per coloro che operano a favore del turismo naturalistico, a cavallo, ferroviario, sostenibile, accessibile si presenta come un momento di ampio coinvolgimento e confronto tra esperti del mondo trasportista, escursionista, equestre, cicloturistico, operatori dell’informazione ed amministratori pubblici e privati, associazionismo e terzo settore.
 
Cresce, oggi, l’attenzione e la riscoperta dei luoghi e beni culturali anche attraverso il recupero di stili di vita del passato. La Conferenza vuole, nel riaffermare la garanzia di poter vivere la cultura dello spazio aperto per tutti, unire territorio e paesaggio lungo un filo dolce e continuo in mobilità leggera.
 
Gli approfondimenti sui temi scelti consentono di presentare un modello che funziona mettendo in campo alcune testi monianze concrete di best practices. Sono trattati temi che gettano un fascio di luce sull’importanza dei territori sui quali insistono "linee ferroviarie delle meraviglie” oggi riattivate sapientemente, luoghi dove vi sono linee non più armate ma a vocazione turistica e paesaggistica da rigenerare a Vie verdi e così riservare a persone non motorizzate, vie di comunicazione di pubblico dominio basate sul recupero del patrimonio ferroviario dismesso (stazioni e altre infrastrutture), alzaie di canali e argini di fiumi, dentro Parchi, Foreste, Montagne e Oasi, tratturi e strade bianche all’interno di borghi più suggestivi d’Italia.
 
Il prodotto turistico pensato da Co.Mo.Do. dal 2006 è una risorsa sempre più importante per i territori, un prodotto in crescita e con opportunità di sviluppo che tendono a premiare forme di movimento che offrono il miglior rapporto con le forme esteriori, con la natura, l’atmosfera, le sensazioni e gli aspetti del paesaggio, sempre nell’ottica di ricadute economiche sulle destinazioni. L’obiettivo primario di Co.Mo.Do. è sensibilizzare all'“economia green” attraverso la mobilità leggera.
 
Sotto l'impulso e il coordinamento di Co.Mo.Do. questo appuntamento di oggi vuole valorizzare un viaggio itinerante nei luoghi più evocativi del turismo ferroviario, dell'equiturismo, dell’escursionismo e del cicloturismo per consolidare una campagna di educazione al paesaggio in una grande energica appassionata opera collettiva di riappropriazione e architettura degli spazi aperti e della loro percorribilità.
 

Redazione
Fonte: Fitetrec-Ante

Commenti

EQUITURISMO: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit