NonsoloCavallo

Tim Hoster e Frederik Cattebeke rispettivamente vincitori dei Gran premi del CSI 2* e del CSI 1*.

Terza giornata di gare al Jumping Tour Follonica domenica 6 marzo, giornata conclusiva della prima settimana del Jumping Tour Follonica.

Tim-hoster.jpg
Nella foto Tim Hoster (a cura di Stefano Secchi) Frederik-Cattebeke.jpg
Nella foto Frederik Cattebeker (a cura di Stefano Secchi) Laura-Renwick.jpg
Nella foto Laura Renwick (a cura di Matteo Marchi)

Nel CSI Young Horses, relativamente alla categoria a fasi consecutive riservata ai cavalli di sei anni, Giovanni Consorti conquista il primo e secondo posto in sella rispettivamente a Arthos e ad Alfa. Terzo classificato, l'elvetico Pascal Bettschen su The Captains Gift.
E' ancora un italiano, Emilio Bicocchi, a conquistare il podio della categoria a fasi consecutive riservata ai cavalli di sette anni, in sella a Annaley Courage.
Al secondo posto, l'amazzone inglese Laura Renwick su Bellagio II, che precede il belga Gaetan Decroix su Up and Down by Wisbecq.

 

La gara più importante del CSI 1*, il Gran Premio a formula mista, è stata vinta dal belga Frederik Cattebeke il quale, ultimo a partire degli undici qualificati in barrage, ha compiuto in sella a Soanna un velocissimo percorso netto nel tempo di 40.17.
Al secondo posto si è classificato il tedesco Gunter Schmaus su Cuore 3, nel tempo di 41,55. Terzo posto per l'italiano Roberto Turchetto in sella a Redwood, zero penalità in barrage nel tempo di 42,92.

 

Nel CSI 2*, si è aggiudicato la categoria 140 a difficoltà progressive con Joker l'inglese Steven Whitaker in sella a Thalita, con la quale ha totalizzato 44 punti nel tempo velocissimo, rimasto imbattuto, di 40,32.
Secondo posto per l'inglese Laura Renwick su Softrack Beluga, nel tempo di 40,77.
Buon piazzamento per l'italiano Omar Bonomelli, che in sella ad Acorland della Caccia ha totalizzato 44 punti nel tempo di 42,90, aggiudicandosi così il terzo posto nella classifica di categoria.
Nel Gran premio a formula mista del CSI 2*, la categoria più importante di tutto il concorso, hanno avuto accesso al barrage 16 binomi, di cui cinque cavalieri italiani.

Ma è stato il tedesco Tim Hoster a dettare legge, effettuando in sella a Rastellie 2 un barrage senza errori, velocissimo nel tempo di 39,99. L'unica ad avvicinarlo è stata Laura Renwick su Roller Coaster, con il tempo di 40,06, conquistando così il secondo posto. Bravissimo anche Luca Moneta che in sella a Jesus de la Commune e con il tempo di 40,78 si aggiudica il terzo posto. Ancora un italiano al quarto posto, con Juan Carlos Garcia su New Remake de Servery.

 

Nel CSI 1*, la categoria 115 a fasi consecutive è stata vinta dall'elvetica Fiona Meier in sella a Hombre d'Oz, seguita dal tedesco Franz-Philip Lauster su Corinetta.
Terzo posto per l'inglese Abigail Newbery in sella a Universe Special. Nella categoria 120, anch'essa a fasi consecutive, è la Francia a regnare, grazie al portacolori Dorian Perron Pette che in sella a Liberty Source ha compiuto un doppio zero in un ottimo tempo (26,01).

Secondo e terzo posto in classifica per Eve Giron su Wox e per l'inglese Tess Carmichael in sella a Zariba. Il belga Frederick Cattebeke, dopo aver trionfato nel Gran Premio del CSI 1* da poco svoltosi, si aggiudica anche la categoria 125 a tempo in sella a Wapiti de Bioagrico, compiendo un velocissimo percorso netto nel tempo di 49,90.

Andrè Jufer, per la Svizzera, in sella a Fun Thomas Ch e Robert Vos, per l'Olanda, su For Fun si classificano rispettivamente al secondo e terzo posto. Nell'ultima categoria disputata per il CSI 1*, una 130 a tempo, è l'amazzone inglese Philippa Dobby in sella a Sparco a imporsi con un percorso senza errori nel tempo di 55,27.
L'italiano Massimiliano Ferrario su Ibn Al Farid di Piana Arborello conquista la seconda posizione e il francese Romain Duguet è terzo in sella a Tyfoon III.

 

Nella prima categoria del CSI 2* disputata nella mattina, una 130 a tempo, ottima prova dell'olandese Wouter Vos che in sella a Tichka si aggiudica la gara grazie a un percorso netto nel tempo di 56,01.

L'inglese Steven Whitaker su Ugo IV si posiziona al secondo posto, mentre Frederick Cattebeke è terzo in sella a Charlo Longpre Z. Infine, è l'amazzone inglese Laura Renwick a trionfare ancora in sella a Softrack Limelight de Breve – con il quale si era già aggiudicata sabato la 140 a tempo del CSI 2*  – nella categoria 135 a tempo dell'internazionale a due stelle, con un percorso netto velocissimo nel tempo di 55,93.
Natale Chiaudani su Snai Nostalgie della Roche si posiziona al secondo posto, seguito dall'irlandese Mark William Mcauley in sella a Par Trois.

Silvia Leprai

Commenti